ATAC Roma: arrivano due nuovi tram e il controllo satellitare

tram roma

Due nuove linee del tram arrivano ad intensificare i trasporti nella città di Roma. Il 4 coprirà un percorso di tredici chilometri tra andata e ritorno partendo da piazza dei Gerani, a Centocelle, per arrivare a piazza Galeno, su viale Regina Margherita all'altezza di via Morgagni. Il 6 invece, percorrerà oltre nove chilometri, collegando la stazione Termini e la stazione Ostiense.

I due mezzi si sposteranno sui binari delle linee ancora in funzione o di quelle dismesse negli anni passati, utilizzando vetture già presenti: 40 tram tenuti fermi in deposito per difetti tecnici, recuperati e gradualmente reimmessi in servizio. Un'opera a basso investimento e ad alto rendimento, che può essere quindi realizzata subito.

La linea 6 nasce come 'supporto' alla metro B passando per via Amendola, piazza Vittorio, il Colosseo e Porta San Paolo. La linea 4 collegherà la zona est di Roma (Quarticciolo, Centocelle, Collatino) al Policlicnico e alla Città Universitaria. Entrambi vanno ad aggiungersi alle sei linee già esistenti: la 2D, che ha sostituito la 2 recentemente soppressa, la 3, la 5, la 8, la 14 e la 19.

Il progetto è stato presentato dai tecnici ATAC: non resta che attendere la probabile (e -si presume- rapida) approvazione. Intanto, al via importanti innovazioni tecnologiche per 406 autobus del deposito di Grottarossa. Dopo una fase di sperimentazione durata sei mesi sui filobus della linea 90, tutti i bus del deposito verranno dotati di un dispositivo di controllo satellitare.

L'azienda potrà così non solo localizzare il percorso dei mezzi, ma garantire anche un collegamento diretto fra autista e centrale operativa Atac, grazie ad un apparecchio in modalità "viva voce", che trasmetterà in tempo reale istruzioni su come affrontare ogni emergenza. Fra 12-18 mesi, una volta completate le installazioni, verranno montati anche dei pedali speciali per attivare la videosorveglianza all'interno delle vetture e delle fasi precedenti all'entrata in servizio del mezzo.

Maggiori servizi, maggiori controlli. Sui mezzi pubblici della Capitale, dal mese prossimo arrivano 400 nuovi ispettori che stanno seguendo un corso specializzato. Se migliorerà il servizio, saranno sicuramente bene accetti.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: