Le tariffe folli dei Taxi a Roma: è in arrivo un aumento

Taxi

Se avete avuto bisogno di prendere un taxi per andare all'aeroporto di Fiumicino sapete già di cosa stiamo parlando. La corsa è costosissima: addirittura -secondo l'ADOC (Associazione nazionale per la Difesa e l'Orientamento dei Consumatori)- la seconda tratta più cara in Europa.

Negli altri paesi infatti, la media per raggiungere l'aeroporto dal centro città è di 28 euro, il 42 per cento in meno della cifra richiesta a Roma. Solo Londra batte i 'tassinari', con un tariffario che prevede una spesa di 55 euro. A Dublino si spende la metà esatta, a Barcellona addirittura il 77 per cento in meno. Oltre oceano, New York, si paga invece il corrispettivo di 30 euro: il 33 per cento in meno, per un percorso di maggiore lunghezza.

Fatti i debiti confronti, l'ADOC ha bocciato senza pietà l'eventualità di un possibile rincaro ipotizzato dai tassisti romani che dovrebbe aggirarsi attorno al 12,5 per cento. Visto anche che, un adeguamento delle tariffe c'era già stato alla fine del 2007, con un aumento del 19 per cento.

Come evitare queste cifre vertiginose? Con i controlli, innanzi tutto. Sanzionando severamente chi applica tariffe sconsiderate, magari proprio ai danni dei turisti meno attenti o in difficoltà con la lingua (le vittime designate sono ormai quasi sempre i giapponesi, come se i poveri malcapitati fossero personaggi da barzelletta).

Intensificando i controlli, si potrebbe fermare la corsa al rialzo e smettere di alimentare nei cittadini l'idea che il taxi sia ormai un bene di lusso. Voi cosa ne pensate? Qual è la vostra esperienza? Avete mai subìto raggiri o richieste di denaro esorbitanti? Raccontatecelo nei commenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: