Il Comune di Roma “per le periferie e contro il bullismo”, insieme a Maurizio Costanzo e Gigi D'Alessio

Costanzo, Giuliani, Alemanno, D\'Alessio, Per le periferie e contro il bullismo-le iniziative del Comune di Roma

Se è vero che il fenomeno dei “Bulli” e le “Pupe” c’è sfuggito di mano, purtroppo non solo nelle scuole, e non solo nelle periferie degradate, non mancano testimonial e istituzioni pronte a scongiurarlo almeno lì dove è più evidente, forti della propria esperienza e professionalità e di un coinvolgimento 'interessato' ai "ggiòvani".

Dopo la campagna “Stop al bullismo. Tu bulli? Io no!”, sostenuta da testimonial nel mondo dello sport e del cinema, il Comune di Roma investe in nuovi programmi e progetti, presentati ieri mattina in Campidoglio dal Sindaco Alemanno, dagli Assessori alle Politiche Culturali e della Comunicazione Umberto Croppi, alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù Laura Marsilio e ai Lavori pubblici e alle Periferie Fabrizio Ghera, e da testimonial che contribuiranno al progetto, come Maurizio Costanzo e Gigi D'Alessio.

La campagna ad ampio raggio che partirà dalle scuole per arrivare nei quartieri degradati dove nasce e prolifera, investendo nel risanamento economico, sociale e culturale delle periferie, contempla un calendario di spettacoli tenuti in un nuovo "Tenda Roma" itinerante, che beneficia della direzione artistica di Maurizio Costanzo, dove con soli due euro chiunque potrà assistere a spettacoli come ''Roma se nasce'' già portato in scena da Antonio Giuliani, e dell’intervento di un testimonial come Gigi D'Alessio, nelle vesti di cantante e di figlio delle periferie degradate.

Oltre a parlare delle sue esperienze personali nel corso di diversi incontri "Parole e musica" con gli studenti, Gigi D'Alessio infatti musicherà e canterà, nel corso di un concerto gratis allo Stadio Olimpico il 4 giugno 2010, la canzone vincitrice del concorso "Parole e musica – Una canzone per vincere il bullismo", rivolto agli studenti delle scuole, dalle elementari alle superiori.

Alle scuole sarà destinato anche il libro "Bulli e bulletti. Perdenti perfetti", la campagna "No bullismo, fatti sentire", un bando pubblico per l’affidamento dei progetti di prevenzione e contrasto bullismo alle scuole superiori, nelle scuole primarie e secondarie, e per la prevenzione e riduzione della dispersione scolastica, volti a contrastare "il disagio giovanile e l'abbandono scolastico", "favorendo la diffusione della cultura della legalità nelle periferie". Se poi "le lezioni" andranno più a beneficio dei "ggiòvani" o degli insegnanti, si vedrà...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: