Terremoto Haiti: continua l'impegno del Comune di Roma

terremoto haiti

Il Comune di Roma non smette di mettere in campo tutte le sue forze per aiutare le popolazioni haitiane colpite dalla tragedia che ha devastato l'isola caraibica. Dopo aver toccato quota due con la partenza, ieri, della portaerei Cavour per la seconda tranche degli aiuti previsti ai terremotati, raccolti dal Comune di Roma con il coordinamento della Croce Rossa Italiana, il Campidoglio ha mantenuto la promessa fatta, attivando il conto corrente per raccogliere contributi.

Il sindaco Gianni Alemanno, nel ricordare che Roma è in prima fila per gli aiuti alle popolazioni, ha dichiarato:

"Il Comune di Roma ha organizzato, sotto l'egida dell'Anci, la partenza di un primo invio di aiuti umanitari alle popolazioni di Haiti colpite dal sisma. Nello specifico, questa prima tranche di aiuti, consiste in medicinali e presidi di primo soccorso per un valore superiore ai 600mila euro. Si tratta del primo aereo organizzato dai Comuni italiani. Dalla settimana prossima, d'accordo con l'Anci e la Protezione civile, collaboreremo a creare dei punti di raccolta per viveri e medicinali per consentire a quei cittadini che lo volessero di poter esprimere concretamente la loro solidarietà verso gli Haitiani».

Intanto anche oggi ad Haiti la terra è tornata a tremare, gettando nel panico la gente ma non facendo vacillare altri edifici; la scossa di magnitudo 6.1 registrata alle 12 in Italia ha avuto l'epicentro a 9,9 km di profondità, a circa 60 km a ovest di Port-au-Prince e a 40 da Jacmel, nei pressi di Petit Goave, una delle aree già devastate dal sisma del 12 gennaio. Fatto sta che chiunque volesse dare un contributo in soldi, potrà usare questi dati del conto corrente intestato al "Comune di Roma pro terremotati Haiti"; Unicredit Banca di Roma; BIC Ag Bromitr 1052; Codice Iban IT89Y0300205117000401289973.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: