Casilino 900: domani inizia lo sgombero del campo nomadi

Inizia oggi il trasferimento dei rom nelle strutture attrezzate per poi smantellare progressivamente i vari campi nomadi della Capitale. 'Stamattina abbandonano in 195 i container di via di Salone, che però diventeranno la nuova sistemazione di alcuni degli occupanti del Casilino 900. Proprio ai rom del più grande campo nomadi d'Europa, infatti, toccherà trasferirsi altrove nella giornata di domani.

Verranno divisi in quattro campi diversi: quello di via di Salone, quello di via Candoni, il campo in via dei Gordiani e al Camping River. La divisione non avverrà non per etnie, ma per famiglie come hanno richiesto gli stessi rappresentanti, dialogando con sindaco, prefetto e istituzioni. Alle famiglie numerose saranno forniti due nuclei abitativi e, salvo problemi, il Comune conta di liberare il Casilino 900 entro un mese.

Problemi che in parte sono già sopraggiunti. Nonostante ben 139 abitanti abbiano accettato il piano, proprio mentre si teneva una riunione con i rappresentanti della comunità rom, nella sede dell'VIII Gruppo della polizia municipale, ci sono stati momenti di tensione nel campo, con cassonetti bruciati in segno di protesta. Si preannuncia un 'esodo' difficile in cui l'equilibrio delle istituzioni nel gestire il delicato trasloco sarà fondamentale.

  • shares
  • Mail