San Valentino a Roma. Romantico!

San Pietro dal Priorato di Malta_flickr_gattospino

A domenica 14 febbraio manca ancora un po', ma in parecchi già ci pensano e sono a caccia dell’idea giusta per festeggiare questo San Valentino. Se è della festa degli innamorati che parliamo, per quanto porti il nome di un martire, di una strage e sia ricca di leggende sulle origini, crisi o non crisi, il modo di onorarlo dovrebbe essere adeguato.

Il sentimento romantico sembra battere tutti gli altri, almeno nelle intenzioni, e non si può certo dire che per ispirarlo Roma non sia una città adeguata, quindi proverò a proporre un itinerario romantico da vivere in due approfittando di quello che offre la nostra città.

Libri come 101 luoghi dove innamorarsi a Roma, Roma al bacio. Luoghi, miti e leggende per amarsi nella città eterna o Amarsi a Roma. Guida per cuori sbandati, possono forse fornire qualche suggerimento sui posticini che meglio si prestano a lasciarsi andare ad effusioni romantiche, ma come al solito anche portare o tornare con l’altro nei vostri posti preferiti sembra una scelta vincente.

Potreste lasciarvi ispirare dai capolavori “amorosi” custoditi dalla Galleria Borghese, da “Amor sacro e Amor profano” di Tiziano a qualcosa di più tormentato come “Apollo e Dafne” o il “Ratto di Proserpina” del Bernini. Se non siete tipi da lasciarsi suggestionare da cose come il “Boschetto degli Innamorati”, a Monte Mario potreste approfittare del ristorante Lo Zodiaco per una 'cena con vista' su Roma.

Del resto, le viste panoramiche di Roma in notturna, dalla terrazza del Pincio, dal Fontanone del Gianicolo, dal Buco di Roma all’Aventino o anche da casa vostra, soprattutto se vivete all’ultimo piano, sono perfette per un bel bacio appassionato, soprattutto per chi è ancora ‘provvisorio’, ma anche per un gesto un po’ più audace che manifesti il vostro attaccamento, non necessariamente platonico.

A tale proposito, nel caso ne aveste bisogno, potete anche prendere ad esempio, o come scusa, gli usi e costumi amatoriali dell'antica Roma, e magari regalare con finto disinteresse un libro come "Dammi mille baci : veri uomini e vere donne nell’antica Roma". Hai visto mai...

Se vogliamo invece continuare a parlare di baci, lasciandoci suggestionare dal nome potremmo optare per una cenetta a due al ristorante pizzeria “Il Bacio” di via Crescenzio, o sui suggestivi Tram d'epoca. Oppure potremmo sostituire la classica scatola di baci Perugina con un dolcetto fatto con le vostre manine, anche brutto e insipido vi assicuro farà il suo effetto.

Hei! Maschietti mi rivolgo anche a voi, soprattutto se avete intuito cosa scioglie una donna… ma va bene anche spremersi le meningi per cercare qualcosa che l’altro non si aspetterebbe mai di ricevere. Vanno alla grande i massaggi, regalati, in uno dei tanti Hammam e bagni termali della capitale ispirati dalla cultura Greco-Romana, o fatti. In questo anche un principiante che si applica può ottenere risultati soddisfacenti. Giuro!

Non c’è niente di più apprezzato da uomini e donne delle attenzioni. A volte ci vuole pochissimo, ma potete sempre ‘barare’ e ricorrere alle dritte di amici che conoscono l’altro meglio di voi. Occhio solo agli ex e a chi bramerebbe essere al vostro posto.

Un invito a fare insieme qualcosa che sicuramente l’altro apprezza non è male, ma anche presentarsi con una copia del suo libro, videogioco o ‘quello che è’ prediletto, magari ‘due’ biglietti per la partita della sua squadra preferita (il secondo non deve essere necessariamente per voi), hanno notevoli percentuali di successo.

... ‘Sembra’ poi che abbia più successo scrivere “ti amo” con la lingua sulla pelle, che con un sms. Per il resto confido nella vostra fantasia e creatività, che spero vogliate condividere …

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: