Il Festival delle Scienze 2010 all'Auditorium Parco della Musica di Roma

Festival delle Scienze di Roma 2010

Le potenzialità di Internet, i vantaggi della dimensione virtuale, la virulenza dei social network, ma anche le applicazioni della robotica o gli obiettivi delle missioni spaziali, sono divenute una parte talmente consistente della nostra realtà e dell’immaginario collettivo da rendere difficile capire dove finisce la ricerca scientifica e inizia la ‘magia tecnologica’.

Nonostante i dilemmi etici e filosofici legati allo sviluppo delle tecnologie, e le proiezioni ottimistiche, apocalittiche o fantascientifiche proposte, chi è in grado di prevedere dove ci porterà tutta questa tecnologia e soprattutto come ci arriveremo? Chi decide, e come, quando si tratta di scienza?

Dilemmi affascinanti con un territorio d’indagine assai vasto e controverso, che la quinta edizione del Festival delle Scienze di Roma si è posta l’obiettivo di esplorare con l’aiuto di esperti provenienti da diverse discipline e ambiti di indagine. Dall’Autopsia di un giradischi a Il nero delle stelle, passando per Uomini, robot e altre strane creature

Un’occasione preziosa per approfondire il rapporto tra scoperta e invenzione, creatività e innovazione, scienza e tecnica, "Tra Possibile e Immaginario", attraverso un ricco programma di incontri, dibattiti, caffè scientifici, laboratori e mostre, ospitati dall’Auditorium Parco della Musica di Roma, da mercoledì 13 a domenica 17 gennaio 2010.

  • shares
  • Mail