Al via l'uso delle telecamere per controllare delinquenza e caos notturno

TelecamereSorveglianza

Erano state annunciate alla fine dell'estate scorsa, da ieri hanno iniziato a diventate operative. Parliamo delle 28 telecamere che saranno posizionate in sei strade e piazze 'calde' di Roma per controllare e monitorare lo stato di delinquenza e degrado.

Le prime sette sono entrate in funzione in piazza Saxa Rubra, a Prima Porta. L'area, infatti, è una di quelle considerate particolarmente 'a rischio' durante le ore notturne. Poi verrà 'tenuta d'occhio' la zona di Due Ponti e di via Gradoli, tristemente nota per i recenti avvenimenti di cronaca.

Non sfuggirà al monitoraggio neanche piazzale Ponte Milvio, uno dei luoghi più discussi e caotici della movida di Roma Nord. Gli occhi elettronici saranno panoramici: potranno ruotare di 360 gradi e verranno collegati direttamente con la sala operativa del XX gruppo della Polizia Municipale. Qui le telecamere -a partire dalla prossima estate- saranno affiancate a dei varchi Ztl, proprio per limitare l'accesso alle auto e decongestionare la zona.

Il prossimo 15 febbraio invece, diventeranno operative le tredici telecamere dislocate nell'area della Cassia, a cui si aggiungeranno due colonnine Sos installate al capolinea dei mezzi pubblici di largo Sperlonga. Il tutto affianca il servizio fornito dal numero verde 800636800, già presente per la segnalazione di situazioni di disagio o pericolo. Voi cosa ne pensate? Queste telecamere sono un'invasione della privacy o una necessaria misura di sicurezza? Ditecelo nei commenti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: