La Provincia di Roma approva il raddoppio della Tiburtina


Tutti quelli di voi che abitano o passano ogni giorno per la Tiburtina possono tirare un sospiro di sollievo, anche se il sollievo sarà a lungo termine: la Giunta provinciale di Roma ha dato finalmente il via a una serie di interventi strutturali che costeranno circa 20 milioni di euro.

Secondo il piano, la via Tiburtina sarà letteralmente raddoppiata (come già previsto per la Laurentina) grazie a una nuova strada che la collegherà con la provinciale 28 bis, migliorando notevolmente gli spostamenti da e verso Tivoli e Guidonia: il tratto è quello compreso tra il centro agroalimentare e il km 20. Si tratterà di un’arteria a 4 corsie, banchine esterne e marciapiedi. Inoltre, sono previste 2 nuove rotatorie, uno svincolo autostradale, per cui si è impegnata la Società Autostrade, sulla bretella Fiano San Cesareo, e un nuovo tunnel che permetterà di aggirare il centro di Tivoli e che sarà costruito in collaborazione con il Comune della cittadina.

“Una nuova mobilità sostenibile nell’area del Nord-est”: così il presidente della Provincia, Nicola Zingaretti commenta la decisione, annunciando al tempo stesso l’impegno della sua Amministrazione nella realizzazione della Nomentana bis e l’imminente apertura del cantiere per il nodo di Ponte Lucano, un sistema di svincoli che servirà a decongestionare ulteriormente la Tiburtina tra Villa Adriana e Villanova, opere per cui è previsto uno stanziamento di 40 milioni di euro. Tutto tace sulla questione tempi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail