Lo Schiaccianoci al Teatro Olimpico, con André De La Roche

schiaccianoci

Usato e abusato come fosse la strenna natalizia degli spettacoli, Lo Schiaccianoci è diventato un balletto popolarissimo, per molti ritenuto quasi una fiaba gioiosa dedicata all’infanzia anche se, a guardarlo bene, è semmai il contrario, visto che pare la tragedia dell’infanzia messa in scena, tra un traumatico atto del crescere e il difficoltoso abbandono del mondo dei giochi e delle sicurezze.

Dilatando mostruosamente la dimensione domestica, si presta comunque alle generazioni d’oggi che, tra un programma tv e un telegiornale qualsiasi dove ormai sembra che la guerra e ogni forma di violenza sia diventata “spettacolo”, domani è l’ultimo giorno utile per vedere al Teatro Olimpico (piazza Gentile da Fabriano,17) una nuova versione de Lo Schiaccianoci di Petr Il’icČajkovskij, che somiglia molto a un nuovo Mr. Hyde secondo la coreografia e la regia veloce e dinamica di Mario Piazza, con la partecipazione straordinaria del ballerino André De La Roche.

La nuova elaborazione drammaturgica del libretto firmata da Riccardo Reim è una fiaba emblematica del ventunesimo secolo, danzata dal Balletto di Roma, una delle migliori realtà della danza nel nostro paese, compagnia nata nel 1960 grazie al sodalizio artistico di due icone della danza italiana: Franca Bartolomei e Walter Zappolini, tutt’oggi Direttore Artistico dell’ensamble.

Spettacoli: 9 gennaio ore 17 e 21; domenica 10 ore 18
Prezzi: da 11 a 30 euro

Lo schiaccianoci
Lo schiaccianoci
Lo schiaccianoci
Lo schiaccianoci
Lo schiaccianoci

  • shares
  • Mail