Enac contro Ryanair, low cost a rischio


Dall'uscio di casa a Barcellona, Parigi, Berlino in meno di quattro ore. Gran cosa i voli a basso costo, vero? Ecco, scordateveli. Il prossimo capodanno ci si vede tutti alla rotonda di Ostia.

L'Enac (ente nazionale per l'aviazione civile) ha lanciato precise accuse a Ryanaired Easyjet, giganti del low cost e da anni presenti all'aeroporto di Ciampino. La compagnia irlandese è stata richiamata ad accettare più severe forme di identificazione per i passeggeri; alla seconda sono state comminate tre sanzioni amministrative per un totale di 110mila euro per disservizi legati a ritardi e cancellazioni di voli da Roma Fiumicino a Lamezia Terme, verificatisi negli ultimi giorni.


Battagliera la Ryanair, che minaccia di togliere i voli non solo da Roma ma da tutta la nazione. L'Enac obbliga la compagnia ad accettare forme di identificazione anche se questi sono costituiti, fanno sapere da Dublino, da licenze di pesca. L'azienda rivendica invece il diritto di chiedere passaporto o carta d'identità ai passeggeri ai gate d'imbarco. In caso contrario, tutti a terra.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: