Stadi, Alemanno propone un dibattito pubblico


Nella bella zona immortalata in alto dovrebbe sorgere il nuovo stadio della Roma. Si trova poco distante dalla via Aurelia, vicino al Grande Raccordo Anulare e in una zona in cui sorge attualmente un campo nomadi (ma non dovevano scomparire?).

Questo almeno risultava dal piano (diciamo pianuccio) presentato dalla dirigenza giallorossa tempo fa. Oggi però Gianni Alemanno è entrato nel vivo della cosiddetta questione stadi per dire la sua: "Sulla scelta delle location apriremo un dibattito pubblico sull'argomento e ascolteremo tutti, soprattutto i tifosi".

Un sindaco che usa il termine location fa prudere le mani a un filologo, ma vabbè. L'idea di Alemanno sembra essere quella di riportare l'attenzione di istituzioni e opinione pubblica sul problema degli impianti sportivi. Dal Gp alle Olimpiadi del 2020 e agli Europei di calcio del 2016, Roma potrebbe avere la possibilità di arrivare lontano. Bene dunque che se ne parli. Ma per carità, che seguano i fatti.

"I due progetti - ha detto il sindaco - saranno richiesti e presentati dopo l'approvazione della legge in discussione in Parlamento, che semplifica e accelera le procedure. Vogliamo che i nuovi impianti siano intesi come importanti luoghi fisici e come esempio di tifo sportivo e costruttivo".

Foto | Franceschi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: