A Roma un popolo di centauri, ma è allarme sicurezza

motorino

I residenti di Roma sono un popolo che si muove sulle due ruote. Il dato emerge dal rapporto "La sicurezza dei veicoli a due ruote nel Comune di Roma" realizzato dalla Fondazione "Filippo Caracciolo" dell'Aci (Automobil club d'Italia).

Nella Capitale circolano infatti 324mila moto, 330mila motorini e cinquemila microcar, complice probabilmente l'incubo traffico affrontato meglio in sella e soprattutto il bel tempo (almeno rispetto ad altre città d'Italia). Il dato poco positivo è che però sempre a Roma cresce la percentuale di incidenti in motorino, sul totale di quelli che si verificano (dal 51,9% del 2003 al 54% del 2008).

Un rischio ben presente agli scooteristi, se è vero che a Roma il 55% di chi viaggia sulle due ruote è rimasto coinvolto almeno una volta in un sinistro. Proseguendo con le cattive notizie, apprendiamo che a Roma, purtroppo, muoiono 4 motociclisti all'anno ogni 100mila abitanti.

"Lo studio mostra come i conducenti con un profilo di rischio più alto siano gli over35, a dimostrazione della necessità di maggiore formazione per tutti, non solo per i neo-patentati", ha dichiarato Enrico Gelpi, presidente dell'Aci.

Qui trovate la ricerca completa e soprattutto la tabella con le strade più pericolose di Roma: prime tre classificate: via Borghesiana, via di Tor Cervara, via delle Vigne nuove, che hanno rispettivamente 115, 81 e 45 morti ogni mille incidenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: