Natale 2009 : presepi tradizionali a Roma


A Natale, in città, si può dire che ci sia un presepe a ogni angolo: il più famoso, appuntamento fisso dei Natali romani, è il presepe dei netturbini, ma è solo il primo di quelli che sono stati benedetti oggi e che saranno aperti al pubblico per tutto il periodo delle Feste. Allestito nella storica sede di Via Cavalleggeri, il presepe curato da due dipendenti Ama, è un rito che si ripete dal 1972 ma si rinnova ogni anno, con le sue case di pietra e tufo, il caminetto fumante, le strade di sampietrini e le sue lampadine. Venerdì scorso è stato inaugurato alla presenza del sindaco Gianni Alemanno e con la benedizione del cardinale Tarcisio Bertone.

Sempre venerdì, alla Farnesina, il ministro Frattini ha aperto nella Sala dello Scalone d'onore un pregiatissimo presepe napoletano del 1700, in collaborazione con l'associazione 'Gli Amici del presepio'. All'Ispettorato generale del Corpo forestale dello Stato, invece, è stato benedetto un presepio adornato di statuine di terracotta dipinta a mano risalenti all'inizio del Novecento. Di particolare pregio la slitta centenaria che contiene i prodotti tipici del bosco e l'antica pialla di San Giuseppe.

E torna un altro presepe storico: quello della stazione Termini, che quest'anno è collocato nell'atrio della biglietteria in una stanza apposita. È una tradizione dal 1958, quando si montavano i binari grandi del treno con Gesù Bambino in alto a illuminare la scena. Quest'anno è realizzato all'interno di un carro merci, ma è un presepe classico, completo di natività, pastori e perfino pecore.

Foto | Ama

  • shares
  • Mail