Turismo a Roma: la guida di Sinistra e Libertà sconsiglia il Colosseo a gay e lesbiche

Manuale di sopravvivenza del turista a Roma

Formato pieghevole, duemila copie gratuite distribuite in strada e negli uffici pubblici della Capitale. E' il Manuale di sopravvivenza del turista a Roma. E inizia così: "Caro turista vogliamo accoglierti con una comoda guida che preserverà la tua incolumità e ti garantirà un soggiorno sereno e senza sorprese nella città eterna."

Il manuale è un'idea provocatoria del gruppo di Sinistra e Libertà della Provincia di Roma e del coordinatore Gianluca Peciola. Propone un decalogo dei possibili visitatori di Roma e ad ognuno dispensa suggerimenti al vetriolo. "Per il turista gay, lesbo, trans gender: sconsigliate vivamente le zone del Colosseo o Gay Village. Rischio accoltellamenti, pestaggi e insulti omofobi". In chiaro riferimento ai fatti di novembre che avevano seminato comprensibile panico nella comunità GLBT (e non solo).

Pronta, arrabbiata e sconcertata la reazione di Imma Battaglia, leader di Di' Gay Project (l'associazione che si batte per i diritti della comunità omosessuale romana) nonché organizzatrice del Gay Village. "Questo opuscolo è un autogol e un pesante insulto [...] Non si accorge Peciola che questa provocazione non serve a nulla se non ad alimentare odio, paure e insicurezze che rischiano di essere soltanto fraintese e manipolate?". Il sindaco Gianni Alemanno a cui è stata consegnata una copia proprio ieri, ha invece reagito sportivamente: "Per una volta tanto mi sembra una cosa simpatica da parte dell'opposizione".

In uno slancio di sarcasmo e provocazione, l'opuscolo di Sinistra e Libertà insiste: "Per il turista in moto: evitare le strade alberate senza equipaggiamento protettivo. Causa caduta rami e alluvioni". Al turista rom invece suggerisce di "assicurarsi di non essere il rom numero 6001. C'è il numero chiuso". A quello extracomunitario a cui scade il visto turistico ricorda che "Comune e Stato assicurano vitto e alloggio gratis nel comodo centro di accoglienza di Ponte Galeria". Per il turista che vuole bere qualcosa la sera: "non sostare nelle zone centrali della città con bottiglie di vetro, in periferia fate come volete".

Ironica denuncia dell'operato di Alemanno e delle mancanze della città o inutile libretto che alimenta odio e discriminazione? Diteci la vostra nei commenti.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: