La guerra è finita: firmato l'accordo finale per i taxi di Roma

Guerra finita tra Comune di Roma e tassisti. La città ringrazia ed incassa 1000 nuove licenze, più 450 già in stato di concessione, ed il probabile rientro dello sciopero annunciato per il 28 del mese.

Alla fine i tassisti hanno ceduto. La strategia di mostrare i muscoli usata dal Campidoglio, dunque, è servita. I tassisti per la prima volta hanno accettato “L'attivazione di un sistema tecnologico integrato per la migliore gestione del servizio consentendo la rilevazione in tempo reale della quantità dello stesso”, ( ma non si sono nominate le parole “terribili” controllo sattellitare) ed al termine di questo braccio di ferro la città avrà soprattutto1450 taxi nuovi, per un totale di 7200 auto bianche sulle strade.

Non so se l’intesa raggiunta è la migliore possible. Di sicuro avere 2750 licenze nuove (450+1000 incassate + 1300 accantonate) sarebbe stata la cosa migliore per la cittadinanza, anche se per molti tassisti ciò avrebbe rappresentato un calo degli introiti. Se, però, alle nuove licenze verrà applicato, come sembra, il precedente accordo (2500 auto in più sulle strade grazie ad una nuova turnazione delle machine già esistenti e conseguente controllo), allora il beneficio sarà effettivamente evidente.

Restano sul tavolo alcuni punti. I tassisti hanno strappato un’apertura per un leggero aumento tariffario, “I prezzi sono fermi dal 2001” dicono, mentre la cittadinanza avrà la riorganizzazione della rete di parchggi per le auto bianche e la semplificazione del sistema di chiamata.

Il resto non sta che a noi. Occhio dunque alle truffe che regolarmente qualcuno di noi si becca. Ed occhio, soprattutto, al tassametro: quando ci si muove in città deve essere sintonizzato sul numero 1 e non 2 che segnala invece le tratte extra-urbane (fuori dal Gra) e fa pagare di più. Al termine della corsa, invece, attenzione ai supplementi: il prezzo per un bagaglio è di 1,04 euro. Mentre quando si sale in macchina queste sono le tariffe fisse alla partenza: 2,33 euro nei giorni normali, 3,36 nei festivi e 4,91 la notte (tra le 22 e le 7 di mattina).

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: