Greenpeace e la statua di ghiaccio di Berlusconi ai Fori Imperiali di Roma per salvare il clima

Statua di ghiaccio di Berlusconi ai Fori Imperiali di Roma_ foto Alessandro Vasari © Greenpeace

Dopo gli Oranghi sugli alberi "Berlusconi, taglia la CO2 non le foreste", gli attivisti di Greenpeace sono tornati nella capitale con una statua di ghiaccio raffigurante il Silvio Berlusconi (nella foto di Alessandro Vasari © Greenpeace), posta al fianco delle statue dei grandi imperatori del passato ai Fori Imperiali.

«un vero leader non si scioglie», mentre il fresco omaggio al Presidente del Consiglio dovrebbe sciogliersi in circa quattro giorni, esattamente all'apertura del vertice di Copenhagen, il prossimo 7 dicembre, e rappresenta un riconoscimento per la decisione del premier di partecipare ai lavori del vertice, ma anche un’esortazione a fare qualcosa di più per le sorti del clima e dell’Italia, che rischia nuove sanzioni se non ridurrà le emissioni di gas serra.

Non serve un ambientalista per capire che il ‘nucleare’ e i provvedimenti 'ecologici' presi sino ad ora non agevoleranno affatto questi traguardi, comunque Greenpeace ha anche diffuso il rapporto "Energy [R]evolution – Uno scenario energetico sostenibile per l'Italia" evidenziando i potenziali di crescita delle fonti rinnovabili per i settori della generazione elettrica, produzione di calore e trasporti in Italia, dove oltre il 93% dell’energia proviene da fonti fossili inquinanti. Sul clima 'Berlusconi rischia di essere un leader che si scioglie'. Ci sorprenderà?

  • shares
  • Mail