Sondaggio: Roma Milano, treno o aereo?


E' una vecchia infinita questione. Tempo fa già affrontata dai nostri colleghi meneghini. La spina dorsale italiana tra le due "capitali" è il viaggio quotidiano più battuto della penisola.

Tramontata da anni la soluzione su gomma (a meno di non dover fare un trasloco), il derby è sorto fra il volo ed il treno. Per molto tempo la vittoria è andata alle ali con qualche timida rimonta delle ferrovie. Ricordo per esempio il MiRò degli anni '80.

Pur costando di più, l'aereo permetteva un viaggio più rapido ed una arrivo più "fresco". Con l'arrivo ufficiale delle Freccerosse però le cose si sono rovesciate. I tempi si nettamente accorciati grazie ai treni superveloci (ora siamo intorno alle 3 ore, ritardi permettendo). L'enorme vantaggio delle stazioni poi consente di entrare direttamente nel cuore delle metropoli. Aggiungete la possibilità del bagaglio maggiore e di comunicare o connettersi a bordo. Direi che non ci sono più dubbi. Voi che ne dite?

Purtroppo se scendono i tempi salgono i prezzi. Le tariffe sono alte. Ma ci sono numerose promozioni che consolano. La più ridicola è la "mini" che si applica praticamente ovunque. Non si capisce perché non abbassare direttamente il prezzo pieno.

Interessante anche l'A/R in giornata, e la 2x1 del sabato italiano tra Aprile e Giugno (ma c'è sempre qualcosa di stagionale). Considerando anche le controfferte delle compagnie aeree (da programmare con anticipo) direi che si balla comunque sull'equilibrio precario dei cento euro per rimanere ben collegati tra Roma e Milano.

Forse è tempo di immaginare una tariffa fissa per i fedelissimi del viaggio. Qualcosa che vada oltre il pacchetto carnet di biglietti. Una sorta di abbonamento trasversale. Milano Roma per un anno, con un canone fisso. Magari da usare su diversi mezzi. La cosa è da studiare.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: