Emergenza rifiuti a Roma: la rivoluzione al Centro Storico

cassonettiroma

Foto | Flickr

Chi vive a Roma conosce bene la sgradevole immagine dei sacchi dei rifiuti abbandonati nei vicoli del Centro Storico. In molte strade manca lo spazio per i cassonetti e i residenti si vedono 'costretti' a lasciare accanto ai portoni le buste nere in attesa che i camion dell'AMA passino a raccoglierli.

Tutto questo cambierà nei prossimi giorni, senza peraltro, che il comune abbia fornito in anticipo le informazioni adeguate e dettagliate: dal prossimo giovedì 3 dicembre, gli abitanti del Centro dovranno iniziare a gettare la spazzatura in una maniera differente.

Tra il 3 dicembre stesso e il 9 dicembre, gli operatori dell´Ama distribuiranno il kit per la raccolta differenziata porta a porta: una biopattumiera, 90 sacchetti di carta per gli scarti alimentari e organici, 50 sacchi bianchi per la carta, il cartone e il cartoncino e altrettanti sacchi di colore blu per il vetro, la plastica e il metallo. Saranno quindi istituiti 150 punti mobili dove consegnare i rifiuti, rispettando il calendario che potete leggere dopo il salto.

Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7 alle 13, verranno prelevati i rifiuti organici e alimentari, mentre gli altri giorni saranno i cittadini stessi a portare la differenziata nelle postazioni dell'Ama. Il martedì e il venerdì si getternno, negli apposti sacchi trasparenti, il vetro, la plastica e il metallo, mentre il mercoledì e il sabato sarà il turno del cartone e della carta.

Per portare i rifiuti alle postazioni mobili ci saranno tre fasce orarie: dalle 7.30 alle 8.30, dalle 8.30 alle 9.30 e dalle 9.30 alle 10.30. Ad ogni fascia corrisponderà una postazione in una diversa via e così i cittadini dovranno avere in mente la mappa delle postazioni. Gli operatori dell'Ama controlleranno che nei sacchetti siano stati ben differenziati i rifiuti: sanzioni 'salate' in caso contrario e per chi non rispetterà orari e luoghi di raccolta.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: