Orto Botanico. Occhio agli invasori

Gli scavalcatori dell'Orto

Ci sono posti a Roma, che grazie a Dio, restano incredibilmente conservati nonostante siano meraviglie uniche al mondo. Fra questi luoghi sacri e quindi misteriosamente (ancora?) non frequentati dal turistame al pascolo o dal romano a struscio, c'è la gemma inconfondibile de l'Orto Botanico.

La sua lunga storia lo porta all’attuale sistemazione in Largo Cristina di Svezia, presso Villa Corsini alla Lungara. Il grande giardino che comprende anche diverse serre, permette di perdersi in un paradiso curatissimo di colori e verde (una straordinaria collezione di piante da tutto il mondo), nella pace più completa pur essendo nel cuore di Trastevere, con uno scenario unico al mondo quale Roma ai suoi piedi.

Ci sono percorsi, guide e mappe che vengono offerte all'ingresso. Ed il prezzo per entrare è davvero modesto, considerando quanto strapaghiamo fior di porcate con presunzione cultural chic. Ecco perché troviamo scandaloso, davvero ignobile, che ci siano non pochi "furbi" (va detto, quasi tutti stranieri) che trovano il modo di scavalcare i cancelli, soprattutto dall'alto, dal Gianicolo, scendendo per Viale del Parco di Villa Corsini e superando l'inferriata non senza rischiare di farsi male.

Io stesso li ho fotografati e fermati mentre lo facevano. La loro risposta, mentre erano ancora in pericoloso bilico sulle lance del cancello, è che "non sapevano fosse un parco privato". Straordinari. Come se mentre esci con un televisore da un centro commerciale, al servizio di sicurezza che ti chiede dove vai, tu rispondessi "non sapevo che dovevo pagare". All'uscita riferendo il fatto, mi hanno detto che succede ogni giorno.

Per tutti coloro invece che vogliono godere di questo posto straordinario entrando, come si conviene, dall'ingresso, per vedere e sentire (!) piante che giungono dal Sudafrica, dal Nord America, dall'Asia, un roseto pazzesco, la foresta di bambù, il giardino roccioso con tanto di cascata, quello giapponese, il giardino dei Semplici, degli Aromi, la serra tropicale o quella monumentale, consigliamo di visitare il sito ufficiale (che magari andrebbe aggiornato, almeno fra lire ed euro..) e di ricordare gli strani orari di visita:

Aperto tutti i giorni feriali dalle 9 alle 17,30 ma i festivi solo la mattina fino alle 12,30. Le serre aprono tutti i giorni feriali alle 9 e chiudono alle 12,30. Questi i numeri di telefono: 066832300 e 0668300937.

Orto Botanico di Roma

Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: