Il Colosseo: pochi fondi, molti problemi

ColosseoDiNotte

Rossella Rea, direttrice dell’Anfiteatro Flavio, ha a disposizione 500.000 euro all'anno per per la manutenzione ordinaria ma anche per il restauro 'continuo' del Colosseo. A causa dell'enorme mole di frequentatori (nel 2008 è stato visitato da 4 milioni e 777 mila turisti garantendo un introito di ben 32 milioni e 484 mila euro), l'usura è un problema serio, insieme al necessario intervento di pulitura generalizzato di tutto il travertino, "non certo solo della facciata", tiene a precisare la direttrice.

La cifra stimata necessaria è quattro volte quella stanziata. Due milioni di euro l’anno e due anni di lavoro: tanto sarebbe necessario per restituire il monumento all'antico splendore. Soprattutto gli ipogei: il luogo che ospitava le belve prima che salissero nell’arena e che accoglieva i gladiatori in attesa che i combattimenti cominciassero. "Un luogo di grande suggestione al quale i visitatori potrebbero accedere dall’entrata davanti al Celio da dove scendere fino a otto metri di profondità", continua la dottoressa Rea.

Ancora insoluto, però, il problema della cancellata. Se da un lato il sindaco Alemanno le ha definite “impresentabili”, dall'altro è ancora mistero sulla realizzazione di una cancellata unica per l’intero parco archeologico Palatino-Foro Romano. Per ora è al via una sola cancellata (su progetto dell’architetto Meogrossi) che include le cinque arcate all’altezza dell’ingresso del Celio.

E voi? Cosa ne pensate? il Colosseo ha bisogno di lavori di ristrutturazione o regge ancora bene il peso degli anni?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: