Banditi, Criminali e fuorilegge di Roma

E' appena atterrato sul mio comodino fresco fresco di stampa "Banditi, Criminali e fuorilegge di Roma", libro edito dalla Newton Compton dedicato alle storie meno credibili di illegalità capitolina.

Nell'introduzione l'autore Yari Selvetella spiega che si tratta di storie vere, ma che il più delle volte si giustificano solo per il fatto di essere accadute.

Mentre leggevo queste prime pagine per un momento mi sono anche visto 06blog fra qualche anno. "Ormai non c'è luogo di Roma che non mi riporti alla memoria un fatto criminale, un delitto, un morto amazzato", scrive Selvetella. Se mai in futuro dovessi scrivere in un libro su Roma sono certo che una frase della mia introduzione le sarà simile: "Ormai non c'è luogo di Roma che non mi riporti alla memoria un kebabbaro, uno zozzone, un mago".

Ora torno a leggere le storie orribili di Pietro Acciarito, Pietro Koch, Renatino De Pedis e mostri, ladri, bari e spacciatori, che manco halloween..

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: