Roma Nascosta: La casa dei Cavalieri di Rodi

Casa dei Cavalieri di Rodi

Il nostro viaggio nella Roma Nascosta, oggi sfiora la tracce di uno dei più antichi Ordini religiosi, fondato nel 1048 a Gerusalemme per la difesa del Santo Sepolcro. Al nome latino di “Ordo Fratum Hospitalariorum Hierosolymitanorum”, si è presto sostituito quello di “Cavalieri Ospitalieri” e “Cavalieri di San Giovanni”, chiamati in seguito “Cavalieri di Rodi” ed infine “Sovrano Militare Ospedaliero Ordine di Malta” o più semplicemente “Cavalieri di Malta”.

L’ordine oggi svolge attività mediche e umanitarie, gestendo ospedali, ambulatori, istituti di varia natura in più di 120 paesi, ma anche se ha perso il suo stile cavalleresco rimangono immutate le tradizioni, la bandiera rossa con croce ottagona bianca e il fascino che ancora oggi pervade le storie di Templari, Crociati e Gran Maestri, che narrano le vicende di questi Cavalieri Teutonici nel corso dei secoli.

Meta della nostra visita di oggi è la casa dei Cavalieri di Rodi, che ha sede nel Rione Monti, in uno splendido castello medioevale del XII secolo incastonato parzialmente nel Foro di Augusto, acquistato dall'antico ordine cavalleresco dei Cavalieri di Gerusalemme nel momento in cui erano rifugiati a Rodi, e dal 1946 in uso al Sovrano Militare Ordine di Malta.

La casa dei Cavalieri di Rodi
Casa dei Cavalieri di Rodi e Terrazza Domizianea Casa dei Cavalieri di Rodi e Muro della Suburra Casa dei Cavalieri di Rodi al Foro di Augusto Cappella San Giovanni Battista dei Cavalieri di Rodi

La costruzione, restaurata da Paolo II Barbo, si presenta con un interno davvero particolare, con la Chiesa di S. Giovanni Battista ricavata dall'atrio di una casa romana, l'Aula Maggiore, la Sala del Balconcino, la ricostruzione di una parte di fregio dell'attico dei portici del Foro di Augusto, la Sala Bizantina con frammenti architettonici di chiese medievali e affreschi del 1100 della chiesa di San Basilio.

Ma anche i fregi in marmo ed altre decorazioni come il disegno in carboncino relativo a Virgilio e la superba loggia con affreschi e fregi della scuola di Andrea Mantenga (attribuiti al Pinturicchio?), che si affaccia su tre lati dell’edificio offrendo una spettacolare vista sui Fori Imperiali.

L'ingresso della casa è in piazza del Grillo 1, angolo via di Campo Carleo. Il monumento è visitabile (martedì e giovedì mattina) su prenotazione: 060608 fax 06-67104291. La prossima visita guidata è prevista per giovedì 29 ottobre. Ore 11.15 - 12.45. Costo: 11€.

Circa 12.500 Cavalieri e Dame aderiscono a questo Ordine, e questi a sua volta è suddiviso in 6 Gran Priorati, 5 Sottopriorati e 47 Associazioni Nazionali. La vita dell’Ordine viene regolata dalla Carta Costituzionale e dal Codice. Il Capo dell'Ordine è il Gran Maestro Frà Matthew Festing. La sua residenza è a Roma nel Palazzo di Malta, in Via dei Condotti 68, dove si riuniscono anche gli Organi di Governo.

Il Gran Priorato ha sede sempre a Roma ma a Villa Malta sull’Aventino, nella Piazza dei Cavalieri di Malta, un luogo pieno di misteri e curiosità da esplorare, al quale dedicherò una delle prossime visite.

Foto : Wikimedia

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: