Terrazze di Roma. Al Palatino dalla "Vigna Barberini"

Terrazza_Palatino_Vigna_Barberini_Roma

Per osservare la Capitale e il Colosseo da un punto di vista inedito, da domenica 25 ottobre romani e turisti possono finalmente accedere al nuovo percorso archeologico nella "Vigna Barberini", la terrazza artificiale sita nell'angolo nord-orientale del Palatino, lato Arco di Tito, possedimento agricolo dei Barberini dal XVII secolo, ma interessata da una profonda campagna di scavi negli ultimi vent'anni.

Dopo 40 giorni di lavori finanziati con 90 mila euro, che hanno portato al consolidamento di un muro pericolante e alla realizzazione di un nuovo percorso archeologico, l’area mai aperta al pubblico sarà visitabile senza bisogno di prenotazione o aumento sul costo del biglietto di accesso al Palatino.

Quello che offre questa terrazza di 110 metri per 150, oltre attrazioni come il podio del Tempio di Eliogabalo e l’appena rinvenuta sala da pranzo girevole di Nerone che Svetonio nella Vita dei Cesari chiama "coenatio rotunda", è ovviamente una vista 'inestimabile' su Roma, che si lascia apprezzare in ogni stagione e con ogni condizione meteorologica.

  • shares
  • Mail