E' vietato calpestare il prato che non esiste


Potrebbe dichiarare "questo non è un prato", alla Magritte, e questo cartello piazzato da anni in una ormai ex aiuola di piazza Bologna non sarebbe meno surrealista di quanto non sia già così, puntato su un "appezzamento" di terriccio freddo e costellato di mozziconi di sigarette.

Per una volta, però, potrebbe anche dare una certa soddisfazione al cittadino ribelle o, quantomeno, poco incline al proibizionismo, vedersi vietare solennemente qualcosa che non potrà mai commettere, e un po' sgridare preventivamente senza motivo. Questione di karma, probabilmente.

Resta il fatto che le aiuole di piazza Bologna meriterebbero solo un po' di cura per tornare finalmente verdi e vietate.

foto | Degrado di Roma

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: