Antiquari nella Roma Rinascimentale tra arte erotica, chicche d'autore e performance

dario de blank

Scene osé con gli occhi a mandorla contro l'arte erotica francese del '700-'800. Sfida tra lesoprammobili nel Complesso Monumentale S. Spirito in Sassia, nell'omonimo Borgo, per 9 giorni a partire dal 17 ottobre (fino al 29): il motivo? Torna per il quarto anno consecutivo “Antiquari nella Roma Rinascimentale”, pronta a farcire di stravaganze e gustose chicche d'epoca a due passi da Castel S. Angelo oltre 2mila mq d'esposizione.

Cercate quella libreria in ciliegio (m 2,80 x 3,5) che lo stilista Gianni Versace aveva nella sua residenza sul lago di Como, o la rara teca in madreperla che Benito Mussolini ricevette dai Francescani Minori per conto di papa Pio XI? Ci sono anche questi oggetti nella mostra-mercato. Un evento che quest'anno punta l'attenzione sulla performance del conte Dario de Blanck (fratello di Patrizia).

Pittore di fama e allievo di Marc Chagall, il conte promette con il solo tocco della mano, di “animare” una luce interna agli oggetti ed emanare un’energia positiva. Volete provare quest'emozione (non) da poco? Dario de Blanck sarà presente in carne e ossa alla mostra lunedì 19 ottobre dalle 16 alle 19; se volete metterlo alla prova, magari portando un oggetto antico da far tornare a risplendere è l'occasione da non perdere; anche per ammirare oltre 3000 opere esposte in rassegna (biglietto 12 euro, ore 11-20).

antiquari roma rinascimentale
libreria Gianni Versace
teca Mussolini

  • shares
  • Mail