Roma violenta: spari al bar di un consigliere municipale


Sembra quasi che Roma sia tornata ai torbidi degli anni Settanta, così ben inquadrati dalla serie televisiva Romanzo Criminale. L'ultimo episodio in questo senso è accaduto questa notte in via Siculiana: quattro colpi d'arma da fuoco hanno bucato la serranda di un bar di proprietà di Mario Disli, consigliere del municipio VIII.

L'intimidazione sarebbe avvenuta dopo la mezzanotte, con i proiettili che hanno colpito il frigorifero e la moto parcheggiata all'interno del locale.

"Mi devono uccidere, togliermi di mezzo, perchè io smetta di fare il consigliere municipale - dice Disli -. Sono sicuro che questo "bel regalo" sia dovuto al mio passaggio dal Pdl al Pd che ho comunicato ufficialmente proprio venerdì scorso". La gravità del fatto si accompagna alle recenti aggressioni alla comunità omosessuale e agli attentati ai vari centri sociali e associazioni di stampo politico. In tempo di elezioni si parlava di una Roma violenta, ma di una violenza da stupro: ora che Roma è?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: