101 trattorie e osterie di Roma dove mangiare almeno una volta nella vita e spendere molto poco

101 trattorie e osterie di Roma dove mangiare almeno una volta nella vita e spendere molto poco

La coda alla vaccinara, trippa al sugo con la mentuccia fresca, il cacio e pepe originale, la vera amatriciana di Roma, i rigatoni con la pajata (minacciata dalla mucca pazza ma riabilitata dal Sindaco Alemanno), i croccanti carciofi alla giudìa, ma anche il mitico filetto, la signora porchetta ma anche la semplice e "sincera" accoppiata fave & pecorino, il tutto innaffiato da un bel bicchier di vino ...

Da sempre Roma seduce molti dei suoi appassionati estimatori prendendoli per la gola, trapassandogli il cuore con una buona forchetta. Non altrettanto scontato ne facile per chi sta a Roma da sempre o ci arriva per la prima volta, è invece trovare luoghi dove poter gustare queste prelibatezze senza rischiare una brutta sorpresa per lo stomaco e le tasche.

In soccorso a tutti arriva l'ennesima guida pratica della Newton Compton con l'imminente 101 trattorie e osterie di Roma dove mangiare almeno una volta nella vita e spendere molto poco, di Federica Morrone e Cristiana Rumori.

Il titolo è eloquente ma il piccolo viaggio nella gastronomia romana e nei luoghi dove gustarla, si concede anche incursioni nel mondo dell'arte, della letteratura e della storia, attraverso descrizioni di ricette, storie popolari e aneddoti curiosi. Al solito il volumetto non è pretenzioso ma ben organizzato, è pratico da portare in giro, per niente costoso (Euro 13,90) e sarà disponibile molto presto.

  • shares
  • Mail