Alemanno omaggia la memoria del "rosso" Walter Rossi


Gianni Alemanno, con Nicola Zingaretti e Piero Marrazzo, ha reso omaggio a Walter Rossi, un ragazzo militante di Lotta Continua che fu ucciso da un gruppo di neofascisti il 30 settembre 1977, all'età di vent'anni. Il sindaco, che due giorni fa aveva ricevuto il padre del giovane, Franco Rossi, ha avuto parole di cordoglio ai familiari della vittima e di ringraziamento per il suo predecessore, Walter Veltroni.

"Questa giornata per me è importantissima, è la prima volta che posso onorare e commemorare fino in fondo un ragazzo di sinistra ucciso in questa città. In altre occasioni non è stato possibile - ha precisato il primo cittadino - come nel caso di Verbano, quando abbiamo evitato di andare per non creare tensioni. Oggi è anche il completamento di quello che fece Veltroni con Paolo Di Nella, anche quello un tabù, quando insieme a me inaugurò la lapide a Villa Chigi: quello fu il primo segnale importantissimo della rottura di questi tabù".

La manifestazione per la memoria di Rossi è partita da piazzale degli Eroi e ha raggiunto la lapide in viale delle Medaglie d'Oro. Dopo il corteo, a partire dalle ore 20, l’iniziativa proseguirà nell’ex Lavanderia con cena e musica. Ospiti alcuni membri delle band Assalti Frontali e Banda Bassotti.

Foto | 06blog

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: