E' giusto che gli stranieri possano votare?


Ma gli immigrati sono di Destra o di Sinistra? E soprattutto è giusto che votino per le nostre elezioni comunali?

Per ora questi amletici quesiti non possono ancora avere una risposta, se è vero che nelle grandi città italiane, Roma in primis, il diritto di voto agli stranieri regolari per le elezioni amministrative ancora non esiste. Il tema, però, è dibattuto da tempo e la Capitale in questo ha mostrato di essere un passo avanti, se non altro nelle soluzioni al problema della rappresentanza degli stranieri nell’amministrazione comunale. Oggi, infatti, Roma sarà il teatro della seconda tornata elettorale per il rinnovo dei consiglieri stranieri aggiunti all’aula del Consiglio comunale. 150.000 immigrati si recheranno alle urne e potranno scegliere chi li potrà rappresentare tra candidati di diverse liste.
Non bisogna fare confusione. Al voto, infatti, non si presenteranno i partiti italiani bensì liste di candidati stranieri aggruppati quasi tutti in base alla provenienza geografica.

Come detto il voto regolare, ovvero la possibilità per gli stranieri che hanno un lavoro e sono regolari pur non avendo la cittadinanza di recarsi alle urne, ancora non esiste. O6blog lancia quindi un sondaggio on line per capire quanti romani pensano che gli stranieri debbano avere il diritto di voto. Che ne pensate?

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: