Alemanno si fa giardiniere e aiuta Legambiente


Gianni Alemanno ha scelto la periferia Nord vestire i panni dell'ecologista e aiutare la pulizia del quartiere con bambini e volontari, intervenuti per l'iniziativa "Puliamo Roma" di Legambiente.

Nel parco dei caduti di Marcinelle, a La Rustica, il primo cittadino ha tolto con un rastrello i rami secchi e piantato una pianta di rosmarino. Gesti simbolici per favorire gli arredi urbani della Capitale. Alemanno si è spostato anche in zona San Giovanni, commentando così il suo contributo nell'area verde di via Carlo Felice: "E' una cosa divertente per grandi e piccoli, se una persona vive questa esperienza ne rimane contagiato". Speriamo.

Il primo cittadino ha poi ironizzato sul suo passato mentre con un pennello ripuliva una fontanella: "Ero specializzato ad attaccare manifesti...". Legambiente, per bocca del presidente laziale Lorenzo Parlati, si è detto soddisfatto dell'iniziativa e auspicato un maggiore coinvolgimento delle istituzioni nel rendere Roma più pulita.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: