Il De Profundis della Città dell'acqua e del benessere all'ex velodromo


Vedete questa immagine? Era un bel progetto, la Città dell'acqua e del benessere che avrebbe dovuto sorgere al posto dell'ex velodromo all'Eur. Quelle che erano state ribattezate le nuove terme moderne, però, non si faranno più.

Giunta Alemanno e nuovi vertici di Eur spa hanno deciso di bloccare il progetto di veltroniana memoria per ripartire da zero sull'area dell'ex velodromo. A spiegarne i motivi è stato l'Ad di Eur spa, Riccardo Mancini. "Non abbiamo bisogno di altre piscine- sono state le sue parole- Sul destino dell'ex velodromo è in corso una valutazione, anche con l'ausilio dei cittadini. A giorni riattiveremo la procedura di bando per avere un nuovo progetto: il che vuol dire che i metri cubi del nuovo progetto restano gli stessi ma cambierà la destinazione d'uso finale".

Cosa si farà, dunque, dell'ex velodromo? La forma sembra quella per un nuovo stadio di calcio. Ma anche se si parla da mesi dei nuovi stadi per Roma e Lazio non sorgererà certo qui la nuova arena delle squadre capitoline! Non resta dunque che aspettare, con la tradizionale pazienza di noi romani...

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: