Ancora dimostrazioni violente contro il Qube di Portonaccio


Il Qube, uno dei locali più in vista per la comunità omosessuale romana, è stato preso di mira da una bomba molotov questa mattina, e centrato in pieno. Un piccolo incendio si è generato, lasciandosi dietro solo molto indignazione e nessun ferito.

Il locale, che si trova nella zona di Portonaccio, non è nuovo a subire azioni del genere. Già quest'estate una serie di episodi di dimostrazione di intolleranza e di violenza, culminati con la rottura dei vetri dell'entrata.

Questa volta, almeno secondo il passante che ha avvertito le forze dell'ordine per primo dell'incendio, l'ordigno sarebbe stato scagliato da una moto in movimento, da parte di due due giovani. Ci auguriamo che i gay e non gay romani che frequentano abitualmente il Qube non perdano per questo un briciolo della loro vivacità e della loro ragion d'essere.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: