“Good Bike Bici senza frontiere” a Roma, Genazzano e Zagarolo

Good-Bike-Bici-senza-frontiere_Roma_Genazzano_Zagarolo_2009

In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, per gli appassionati della bicicletta, come mezzo e filosofia di vita, da ieri, fino a domani, Roma, Genazzano e Zagarolo ospitano “Good Bike Bici senza frontiere”, un vero e proprio Festival della Bicicletta ricco di incontri, suoni, libri spettacoli, letture e un Punto Ristoro con prodotti stagionali e del territorio a cura di Slow Food Lazio.

L’evento iniziato ieri a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica, Teatro Studio, prosegue oggi a Genazzano, dalle 17.30 e domani a Zagarolo, dalle 11.00 con una pedalata lungo la statale 155. Un occasione ideale per condividere questa passione insieme al vicino della porta accanto e ospiti che hanno dedicato vita e professione alle due ruote.

Ospiti come Gianni Mura, giornalista de “la Repubblica”, storico corrispondente dalle strade del Tour de France e scrittore, che ieri ha incontrato Alfredo Martini, il commissario tecnico ciclistico più vittorioso al mondo, partigiano, compagno di Coppi e Bartali.

Ospiti come il preparatore atletico Sandro Donati, Sergio Rizzo, vice direttore del Corriere dello Sport, Tullio Berlenghi, ambientalista esperto di mobilità a due ruote, i giornalisti Gian Paolo Ormezzano, Claudio Ferretti, Claudio Lolli, Francesco Baccini, Francesco Di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso o i Têtes de Bois.

Di seguito il programma dettagliato di oggi e domani:

Genazzano
sabato 19 settembre
Incontri: Piazza Teatro ‘Cinema Italia’Ore 18.00
“La bicicletta sul 41°parallelo” a cura di “Ediciclo”

Ore 19.30 “Doping-pong… Di chi è la colpa?”
Con Sandro Donati (uno dei più grandi preparatori atletici del mondo) e Sergio Rizzo, vice direttore del Corriere dello Sport e la collaborazione di Libera di Don Ciotti.
L’argomento del doping spesso ridotto a frode sportiva o a delusione televisiva tradisce invece un’importanza eccezionale sul piano della salute degli appassionati, ragazzi e anziani che trovano nella bicicletta il loro amore e nella sfida senza riserve e limiti, la condanna.

Ore 21.00 “Ripartiamo dall’ a bi ci: come sfatare i luoghi comuni della mobilità”
Condotto da Tullio Berlenghi, ambientalista ed esperto di legislazione ambientale e di mobilità sostenibile. Con Romano Puglisi (FIAB, Ruotalibera), Luigi Nieri (Assessore al Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e partecipazione della Regione Lazio Fabio Ascenzi (Sindaco di Genazzano), Chiara Ortolani (Ciclofficine)

Libri… e agili incursioni sonore: Piazza del Santuario Ore 17.30
“Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta” di Michele Marziani (Cult Editore). Presentato da Massimo Pasquini, letto da Paolo Lombardi.

Ore 19.00 “Coppi & Bartali” di Gian Paolo Ormezzano (San Paolo), presentato da Claudio Ferretti.

Ore 20.30 “Bici batte auto. Creativi e guerrieri urbani su due ruote” presentato da Lorenzo Romito (Shake Edizioni)

Eventi: Piazza San Paolo dalle 17.30
La piazza sarà allestita dalle Ciclofficine Romane che spiegheranno la loro attività con materiali, mezzi e ciclo-mostri.

Corso Vannutelli
Saltimbiker Show funambolismo e giocoleria sulla bicicletta con Trillo.

Spettacoli: Piazza San Paolo Ore 19.00
Vincenzo Malabrocca, di e con Matteo Caccia.
Sentimenti e varia umanità che Matteo Caccia mette in scena, one man show, raccogliendo e montando di pari passo con il racconto delle gesta di Malabrocca, la prima storica maglia nera, i pezzi di una bicicletta in un’atmosfera surreale. Una bici ideale che diventa anche concreto e reale richiamo alla storia, ai fatti dell’epoca. Che è pretesto e viaggio vero e proprio nell’anima dell’uomo e nella storia che lo riguarda: dalla politica allo sport.

Ore 22.00 Piano a Pedali, di e con Angelo Pelini.
Un viaggio fra le canzoni dedicate alla bicicletta che Angelo Pelini, pianista dei Têtes de Bois che per questa occasione si presenta in una versione in frac decisamente inconsueta, propone e reinterpreta in chiave poetico e surreale. La performance si avvale anche del contributo di suggestive immagini di repertorio di corse e tappe che hanno segnato la storia del ciclismo italiano ed internazionale.

Domenica 20 settembre
Trasferimento del festival da Genazzano a Zagarolo lungo la statale 155. Pedalata. Ore 11.00. Ricognizione sulla ferrovia Pantano-Fiuggi con la rete delle Ciclofficine Romane. Una ciclabile dal Tirreno all’Adriatico lungo il 41°parallelo.

Zagarolo
Via le rotelle e Tricicloraduno, ore 16.00.
Andare in bicicletta senza rotelle è raggiungere una seconda volta l’equilibrio. Dopo quello dei primi passi, questo è un nuovo battesimo del corpo, levare le rotelle è anche acquistare nuova autonomia e libertà di trasgredire, di fuggire per tornare, di crescere.
La cerimonia avverrà alla presenza di Filippo Simeoni (campione italiano di ciclismo sul strada 2008), ciclisti, giornalisti e soprattutto papà e mamme, per fratelli e sorelle più piccoli, obbligo di triciclo.

Incontri: Piazza San Pietro, Ore 18.00
"Treno + bici = fatica? L’odissea dei pendolari e la chimera delle piste ciclabili". Condotto da Tullio Berlenghi, ambientalista ed esperto di legislazione ambientale e di mobilità sostenibile. Con Marco Pacifici (Vicesindaco Zagarolo), Roberto Pallottini (Istituto Nazionale di Urbanistica Sezione Lazio), Romano Puglisi (FIAB, Ruotalibera), Chiara Ortolani (Ciclofficine)

Ore 21.00 “La canzone del ciclista”, cantanti e musicisti con “un’unica passione per la bicicletta”. Con Francesco Di Giacomo, Guido Foddis, Claudio Lolli & Paolo Capodacqua, Riccardo Maffoni, Gianni Mastinu, Pino Marino, Piero Nissim.
Guidano il gruppo: Timisoara Pinto (Radio Rai), Maurizio Becker (direttore di “Musica Leggera”).

Libri… e agili incursioni sonore: Piazzetta della Rosa, Ore 19.00
“Cronache dal Giro d’Italia. Maggio-Giugno ’47” di Vasco Pratolini (Otto-Novecento), letto da Danilo Nigrelli

Ore 20.30 "La corsa più pazza del mondo" di Marco Pastonesi presentato da Francesco Di Giacomo.

Eventi: Piazza Marconi dalle 17.30 allestita dalle Ciclofficine Romane ...

Via Fabrini
Saltimbiker Show funambolismo e giocoleria sulla bicicletta con Trillo.

Spettacolo: Piazza Agostini Ore 22.00
I Riciclisti - Têtes de Bois. Regia di Danilo Nigrelli, visioni di sabbia di Licio Esposito. Ospite Simone Cristicchi

L’ultima fatica dei Têtes de Bois, tra narrazione, musica e poesia, sullo sfondo di una mitica tappa del Giro d’Italia raccontata dalla radio. I Riciclisti incrociano il popolo che aspetta, la carovana pubblicitaria, le ruote, le facce, le canzoni, le storie della bici, e tutti quelli che in bici ci vanno, ci sono andati, senza aver mai fatto una corsa…

Ciclovisione
A cura di Licio Esposito: Periferie di Fausto Pellegrini (Rai News24), Fausto Bertoglio e Francisco Galdos sullo Stelvio, Trailer En Route Pour la Joye, ovvero il ciclo taxi di Tam Tam.

  • shares
  • Mail