GRA e centro storico a pagamento?

Il Grande raccordo anulare a pagamento? Due euro a corsa, prego. E’ la proposta di Legambiente per disincentivare il traffico ed avere un fondo sempreverde da destinare al trasporto pubblico. E se l’idea non vi sembra di per sé abbastanza impopolare aggiungete un ticket di 5 euro per l’ingresso al centro e la pedonalizzazione totale del centro storico. Queste misure, secondo uno studio dell’associazione, potrebbero portare nelle casse dell'amministrazione 328 milioni di euro l'anno dal Gra e 127 milioni dal ticket. Quanto basta per imbastire finalmente un efficiente e capillare servizio di trasporto pubblico tradizionale e per dare il via a forme più innovative come i taxi collettivi, i bus a chiamata, il car pooling e il car sharing.

Posta in questi termini, l’idea di Legambiente sembra offrire quasi per magia una soluzione al tradizionale incubo del traffico della capitale. Inoltre ci sono precedenti illustri, come il caso di Londra dove misure simili hanno avuto successo. Ma bisogna capire se nella sponda politica ci sia qualcuno con abbastanza coraggio da imbarcarsi in una missione tanto antipopolare (5 + 2 euro per ogni scarozzata fra il raccordo e il centro sono un balzello sufficientemente alto per creare moti di ribellione armata fra gli automobilisti…). E infatti leggo su RomaOne che l’assessore agli Affari istituzionali della Regione Lazio Regino Brachetti ha già messo le mani sul freno a mano: "Credo che l'introduzione del pedaggio sul Grande Raccordo Anulare di Roma comporterebbe dei costi sociali, oltre che economici, maggiori dei benefici".

"L'effetto immediato di tale misura – dice ancora Brachetti - sarebbe la ricerca di percorsi alternativi, da parte degli automobilisti, con il conseguente intasamento del traffico al di fuori dell'anello. Inoltre, il pedaggio andrebbe a penalizzare soprattutto le migliaia di pendolari che ogni giorno percorrono il Gra per motivi di lavoro tra l'altro, in questi ultimi anni, hanno patito, e in alcuni casi stanno ancora patendo, i pesantissimi disagi causati dai lavori per la terza corsia".
La partita è aperta.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: