Scritte contro Alemanno al Forte Bravetta, nell'anniversario dell'8 settembre


La commemorazione dell'8 settembre al Forte Bravetta, che precede di un giorno l'inaugurazione, da parte del sindaco di Roma Gianni Alemanno, del Parco dei Martiri, si tinge di vernice rossa e di stelle a cinque punte molto simili a quelle usate come "logo" dalle Brigate Rosse.

Le scritte sono tre, tutte lungo la cinta del Forte Bravetta, tutte corredate di apposito logo. La più innocente delle tre recita un classico: "10, 100, 1000 piazzale Loreto"; le altre due contengono pesanti offese personali ad Alemanno. La più in evidenza, quella che si trova proprio in prossimità dell'ingresso alla stuttura ottocentesca del Forte, è: "Alemanno sporco fascista, viva l'antifascismo militante".

Basteranno fiaccolate, messe in suffragio per i caduti di guerra, ad Alemanno, per essere ricordato semplicemente come un sindaco di (centro) destra?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: