Arroccati sul Colosseo contro lo spettro del licenziamento



Sette guardie giurate della Ancr-Urbe Roma si trovano tuttora all'interno del Colosseo e minacciano di buttarsi giù. I lavoratori sono determinati a restare lì barricati fino a che non sarà garantito il loro posto di lavoro, ed hanno esposto un cartello: "Contro la precarietà".

Con un megafono stanno urlando le loro ragioni, promettendo di non scendere "fino a dicembre". Ed effettivamente i manifestanti hanno organizzato un sistema di approvvigionamento: circa cento colleghi ai piedi del Colosseo passano cibo e acqua attraverso una carrucola.

La protesta è molto simile a quella messa in atto a Milano dagli operai della Innse, poi risoltasi senza problemi. "Siamo stati costretti a comportarci come quelli di Milano - hanno ammesso - oggi se non ti metti in cima a qualcosa non ti ascolta nessuno".

Via | Corriere.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: