Cultura in periferia con 'Roma se nasce'

Antonio Giuliani

La cultura è importante soprattutto in periferia dove spesso mancano i mezzi per accedervi, così il Comune di Roma in collaborazione con Francesco Bellomo ha ideato una proposta, scritta da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime e presentata ieri in Campidoglio dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno.

"Roma se nasce" porterà musica e cultura fino alle periferia di Ostia, Labaro, Massimina, Ponte Galeria, Cesano, Bravetta Tor de' Cenci, Casal Monastero e Tor Vergata, luogo del debutto questa sera alle 21.30 in Piazzale Giovanni Paolo II.

Fino al 21 settembre, il progetto promuove spettacoli gratuiti per tutti a sostegno della periferia e di quei valori culturali tipici della romanità grazie alla comicità di Antonio Giuliani e di un'affiatata compagnia, che sarà anche dal 9 marzo al 28 marzo 2010 al Teatro Parioli.

Giuliani sarà Romolo, il Nerone che incendia Roma e una sabina tanto brutta da essere risparmiata dal mitico ratto (quello delle sabine), ma anche un Cesare ‘coatto’ dei giorni nostri, in una commedia musicale e ironica sulla storia di Roma, dalla fondazione per esigenze edilizie dei due fratelli palazzinari Romolo e Remo ai giorni nostri, accompagnata da canzoni che vanno da "Roma nun fa la stupida stasera" a "Roma capoccia". Insomma "Roma se nasce, nun ce se diventa..."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: