Una scritta vandalica in via Rasella e uno schiaffo alla memoria storica


Ieri mattina (domenica 26 luglio) una scritta di chiara motivazione neofascista è comparsa su un muro della sede nazionale dell'ANPI, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

La sede, che si trova nella storica via Rasella, è stata presa di mira da qualcuna delle espressioni di questo tipo di cultura, che sono ben vive e presenti nella Capitale.

Il testo della scritta è "Via Rasella: partigiano terrorista". La dichiarazione del Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, è stata la più decisa:


"Le scritte comparse sui muri della sede nazionale dell'Anpi rappresentano un'offesa a tutti gli italiani. Si tratta di un gesto gravissimo, un vero e proprio schiaffo che colpisce con violenza la nostra storia e la memoria condivisa del paese"

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: