“Le Grandi Dionisiache”, 1º Festival della Teverina

Le grandi Dionisiache

È al mito di Dioniso, dio della vegetazione, della vita, del vino, dei frutti, del rinnovo stagionale, che si ispira il primo Festival della cultura, del folclore e dei sapori della Teverina.

Da oggi a domenica 19, il Teatro Null, i porti della Teverina, Officina culturale della Regione Lazio, con il contributo della Fondazione Carivit di Viterbo e dei Comuni di Castiglione in Teverina, Civitella d’Agliano, Lubriano, Celleno e Bomarzo, organizzano, promuovono e presentano “Le Grandi Dionisiache”.

Partendo dal Museo del Vino di Castiglione in Teverina, la kermesse dionisiaca raggiungerà piazzette dei piccoli centri, arene naturali e scorci suggestivi, con performance teatrali, tanta musica, danza, folclore locale e degustazioni. Eventi gratuiti e che a quanto pare non temono le bizze del tempo.

L’occasione è propizia per andare alla scoperta dei piccoli borghi del viterbese e se "sono le tracce più antiche quelle che portano più lontano", un evento del genere promette grandi soddisfazioni e senza arrivare tanto lontano da Roma. On line trovate il programma dettagliato, con un minimo di descrizione delle varie località e indicazioni per raggiungerle. Di seguito il programma.

15 luglio
Castiglione in Teverina
Centro visite, centro storico e Museo del vino
• 18,30 Presentazione del libro di Massimo De Giovanni. Tralci di vite, a cura di Marco Trulli, Purple Press edizioni.
• 20,00 Banchi d’assaggio a cura della Strada del Vino della Teverina
• 21,15 L’Associazione Internazionale di Teatro Guascone in “Balcanikaos” spettacolo teatral-musicale dedicato alla musica dei Balcani ed in generale dell'est europeo.
• 22,30 Silvia Cozza in Kyra la dea del fuoco
• 23,30 “Pillole dionisiache” pensieri graffianti tra mitologia e attualità a cura di Antonello Ricci

16 luglio
Bomarzo
Centro storico
• 20,30 Banchi d’assaggio a cura della Strada del Vino della Teverina
• 21,30 Compagnia Thiasos con “Numa”, spettacolo di narrazione con paesaggi sonori sulle origini di Roma, con suoni e strumenti arcaici e dell’antica Roma
• 23,00 Silvia Cozza in Kyra la dea del fuoco
• 23,30 “Pillole dionisiache” pensieri graffianti tra mitologia e attualità a cura di Antonello Ricci

17 luglio
Celleno
Centro storico
• 20,00 Banchi d’assaggio a cura della Strada del Vino della Teverina
• 20,30 Organetti del Soratte, con un repertorio di musiche della tradizione popolare della sabina, della tradizione popolare italiana, di compositori di musiche per organetto.
• 21,30 Teatro delle Forme di Torino con “La Tavola” ovvero la cucina del teatro
• 23,00 “Pillole dionisiache” pensieri graffianti tra mitologia e attualità a cura di Antonello Ricci

18 luglio
Civitella d’Agliano
Casenuove, Podere Porcino / Factory sede dell’ass. Teatro Null
Giornata Stellare. Nel Primo Anno Internazionale dell’ Astronomia in onore del 400esimo anniversario del telescopio di Galileo
• 19,30 “Lo Spirito Rivoluzionario di Urano ed il Processo di Strasmutazione Plutoniano 2009-2016”.Conferenza di Fabrizio Bosio, astrologo evolutivo
• 20,30 Cena stellare (al costo di 15,00 euro prenotazione obbligatoria, tel 0761 948963 - 347 1103270)
• 22,00 Compagnia Thiasos con “Miti di stelle”, racconti e canti sotto al cielo notturno
• 23,30“Pillole dionisiache” pensieri graffianti tra mitologia e attualità a cura di Antonello Ricci

19 luglio
Lubriano
Centro storico e Parco Paime
• 19,00 Il Teatro Null e il Teatro delle condizioni avverse presentano “Terramara” testo e regia Gianni Abbate.
• 20,30 Banchi d’assaggio a cura della Strada del Vino della Teverina
• 21,30 Parco Paime Concerto de “I Pizzicanto” con pizziche tarantelle e balli sfrenati.
• 23,00 “Pillole dionisiache” pensieri graffianti tra mitologia e attualità a cura di Antonello Ricci.

  • shares
  • Mail