Gli accessori Etici di Carmina Campus per le First Ladies del G8

Borse Carmina Campus

Il G8 ha portato a Roma trambusto e proteste, insieme un numero considerevole di ospiti d’eccezione come le First Ladies dei grandi del G8, accolte in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e gentile consorte Isabella Rauti.

Con temi come la lotta ai cambiamenti climatici e gli aiuti all’Africa sul tavolo delle discussioni del grande summit, sono stati scelti come doni per le Lady accessori eco chic come le borse Carmina Campus di Ilaria Venturini Fendi.

Ogni signora è stata omaggiata di una borsa della linea Message, personalizzata artigianalmente con materiali di scarto, dalle donne che vivono situazioni disagiate a Dschang in Camerun.

Borse ricamate con parole, frasi e immagini della vita quotidiana di queste donne, fornite di cartellino che racconta la storia e i materiali di cui è fatto. La Message Bags donata a Michelle Obama (nella foto a sinistra) afferma “Femmes relevants Les defies” (Le donne affrontano sfide).

Pezzi unici assemblati in Italia da esperti artigiani e acquistati nella boutique Re(f)use di via Fontanella Borghese 39-40, delle quali parte del ricavato è destinato alla realizzazione di un laboratorio in cui le donne di Dschang possano perfezionare le loro capacità artistiche, stilistiche, tecniche e migliorare di conseguenza il loro stile di vita con il lavoro.

Insomma un dono di lusso per incentivare, in chi ha i mezzi e i modi, il rifiuto allo spreco, modalità di ri-utilizzo e ri-scoperta di materiali, tutela dell’ambiente e del lavoro nei paesi in difficoltà, oltre al rispetto della dignità e delle tradizioni di altre culture… bello … anche se un pizzico di ironia è inevitabile…

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: