Luiss sotto sequestro per abuso edilizio


La sede della Luiss in via Romania è stata sequestrata per violazione urbanistica su disposizione della Procura. Indagati i fratelli Claudio e Pierluigi Toti, titolari delle società Lamaro spa e Lamaro Appalti srl, responsabili degli abusi, e i rappresentanti legali Corrado Martegiani e Aldo Aronica.

Secondo la Procura, gli abusi riguardano i lavori di ampliamento (lucernai, ingrandimento dei piani ed altro) in assenza di una specifica autorizzazione prevista per l'area in cui si trova la struttura, la Valle del Tevere, considerata di notevole interesse pubblico.

Per consentire il proseguimento dell'attività didattica, la sede potrà essere usata per sei mesi, eventualmente rinnovabili. Nel corso di questo periodo verrà verificata la possibilità di ripristinare lo stato dell'edificio secondo le norme vigenti o se, in contrario, la Luiss dovrà trovare una nuova sede.

  • shares
  • Mail