Ciao Festa dell’Unità, è iniziato il Democratic Party

Democratic Party_mescolati non agitati

Le vicende politiche della sinistra hanno lasciato presagire e accolto grandi cambiamenti, talvolta obbligati, non sempre convincenti … anche la Festa dell'Unità ha cambiato nome diventando Democratic Party. Un cambiamento di rotta e atmosfera che rischia di deludere i nostalgici, ma è di certo più vicino ai nuovi assetti, se così si possono definire, infatti se cerchi Democratic Party su google il primo link è quello di Obama.

Perfetto, del resto chi ancora ripone speranze a sinistra non avrebbe mai perdonato un allontanamento da un leader così carismatico che a noi manca, e anche se in ritardo qualcuno cominciava anche ad accorgersi che il termine Unità richiamava l'ironia … quindi non stupisce neanche il nuovo slogan Mescolati, non agitati per questa edizione 2009, che fino al 26 luglio accompagnerà la festa del Partito democratico alle terme di Caracalla di Roma.

Stesso posto, stesso logo e tanti ospiti e volontari per assicurare intrattenimento e interventi politici tra stand commerciali, spazi cabaret, cinema, punti di ristoro e spazi per il dibattito dei rappresentati delle varie anime del partito... Dario Franceschini e Pierluigi Bersani (date ancora da stabilire), Massimo D'Alema (2 luglio), Francesco Rutelli (21 luglio), Walter Veltroni (22 luglio), Ignazio Marino (4 luglio), Goffredo Bettini, Giuseppe Fioroni, Anna Finocchiaro, Enrico Letta …

La curiosità mi ha spinta a dare un’occhiata all’evento, per avere un’opinione personale e devo ammettere che l’impegno dei volontari è al massimo come sempre, tra i visitatori serpeggia un certo scetticismo ma c’è ancora un sacco di gente che spera nella sinistra nonostante tutto. Per impressioni e considerazioni sulle vostra escursione, vi aspetto qui.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: