In arrivo anche a Roma le ronde grigie


C'è da stare tranquilli: per proteggere il cittadino saranno a breve all'opera le ronde della Guardia nazionale italiana. Milizie di volontari (circa 2.100) simpatizzanti del Msi preparati al pattugliamento 24 ore su 24 dei territori di alcune regioni. Per nostra fortuna, il Lazio e Roma sono fra questi.

A guidare la truppe, prologo al nascente Partito Nazionalista italiano, sarà Gaetano Saya, rinviato a giudizio nel 2004 per propaganda di idee fondate sulla superiorità e l'odio razziale. Lui stesso ci parla delle ribattezzate ronde grigie: "Abbiamo superato ampiamente le duemila adesioni. Ogni giorno ne arriva una valanga di nuove, soprattutto ex appartenenti alle forze dell'ordine".

Abbigliati con: camicia grigia con cinturone e spallaccio neri, cravatta nera, pantaloni grigi con banda nera laterale, basco o kepì grigio con il simbolo dell'aquila imperiale romana, elmetto, anfibi neri, guanti di pelle e una grossa torcia elettrica di metallo nero. Praticamente, una copia delle guardie naziste dell'Illinois nel film The Blues Brothers.

Giuseppe Giganti, coordinatore nazionale, dice di più: "La nostra funzione sarà esclusivamente di segnalazione, per comunicare qualsiasi problema alle forze dell'ordine. Costituiamo una Onlus, inquadrata come Protezione civile, a cui tutti possono accedere, anche chi è di sinistra perché la politica non c'entra". Soprattutto, Giganti ci rassicura di un sospetto malevolo: "Non abbiamo simpatie per il fascismo, un'ideologia anacronistica che fa parte della storia". Evviva.

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: