KOOB. Un nuovo spazio per i libri

koob

Di fronte all’ingresso del MAXXI_Museo nazionale delle arti del XXI secolo 
è stato recentemente inaugurato un nuovo spazio espositivo per i libri … non la chiamo libreria solo perché Koob, sembra essere molto di più.

Sugli scaffali dedicati ad una selezione accurata di libri che non si lascia intimidire dalla logica dei numeri delle case editrici, si affianca infatti la presenza di testi non in vendita disponibili per la consultazione.

Alla possibilità di scegliere, sfogliare, consultare e comprare i libri in santa pace, magari sorseggiando qualcosa, si aggiunge un’area riservata all’intrattenimento dei lettori più giovani e giovanissimi, un'area a misura di bambino a partire dai tavolini.

Koob di via Poletti 2, sembra avere l’atmosfera ideale per godersi la propria passione per i libri, la lettura, le piccole sorprese che si annidano dietro una copertina o nelle primissime parole di un libro.

Non sorprende che Koob sia un sogno che diventa realtà per il gruppo di ragazzi appassionati che l’ha aperta, il sogno di un piccolo mondo di libri che ne racchiude uno molto più grosso…

Che 'Koob' non sia una libreria sui generis del resto lo si avverte già dal nome, un piccolo gioco di parole che ribalta 'book' e lo rende quasi una chiave d'accesso criptata. Se vi trovate a passeggiare da quelle parti vi consiglio un giretto tra i loro scaffali, potreste imbattervi in qualcosa che cercavate da tempo o non avreste mai immaginato di trovare.

Proseguendo sul filo dell'ironia, se siete interessati a quello che succede da Koob, venerdì prossimo, 12 giugno alle 18.30, inaugurano la loro serie di eventi ed incontri con la presentazione del libro “Non succede mai niente” dello scrittore messicano Josè Ovejero.

Ogni altra curiosità potete rivolgerla direttamente a loro quando andate in libreria, mentre un assaggio si può leggere on line nell'intervista che hanno rilasciato a vignaclara blog.

  • shares
  • Mail