50 anni di vita per l'Hotel Cavalieri Hilton di Roma, il galà

Gran Galà per il 50esimo anniversario dell'Hotel Cavalieri Hilton: cena al “cucchiaio” per centinaia di ospiti, deliziati dalle creazioni di Heinz Beck, chef stellato de La Pergola. Fra i tanti Vip invitati Elena Sofia Ricci, Antonella Clerici, Max Tortora, Mara Venier.

Era il 19 giugno 1963, Roma era senza pontefice per la scomparsa dell'amatissimo papa buono, Giovanni XXIII e gli ambientalisti non la presero bene. Nei decenni la struttura ha ospitato tanti dei volti più noti del cinema e dello spettacolo di tutto il mondo, da Marcello Mastroianni a Fred Astaire.

Per chi è rimasto a guardare, come noi, dalle foto diffuse della serata, sappiamo che il tema è stato ispirato alla Dolce Vita, con riproduzione di locandine cinematografiche dell'epoca, da dove Albertone sorride a un esemplare di Vespa in esposizione.

Serata trascorsa fra fuochi d'artificio, una esibizione nottura illuminata da splendide luci, della Nazionale di nuoto sincronizzato, e la spettacolare torta dello chef, delle grandi sfere arancioni con ripieno a sorpresa.

Simbolo del boom economico, che era ormai esploso alla soglia degli anni '60, e di un lusso che non sembra dar cenno di voler entrare in crisi. Il che è anche uno spunto per ragionare sul perchè – a parere di chi scrive - dopo tre anni di grave crisi economica stretta come una morsa sulla nostra città, i “piani alti” non ne siano stati intaccati, mentre i “bassi” scendono sempre più giù.

Chiudiamo con una curiosità: Hilton prende il nome dei Cavalieri perchè posizionato su una zona, Monte Mario, che tradizionalmente era scelta per la sosta dei pellegrini religiosi della via Francigena, che conduce da Canterbury a Roma.

Foto | Facebook



Cavalieri Hilton, 50 anni, Galà
Cavalieri Hilton, 50 anni, GalÃ�Â

  • shares
  • Mail