Metro C - rischia di perdere i 300 milioni del governo vincolati da clausola

News fresche, si fa per dire, dalla Roma underground, in cantiere con la Metro C della Metropolitana, che rischia di perdere i finanziamenti promessi dallo Stato per la tratta Colosseo - Piazza Venezia.

Nella capitale 'giallo cantiere' della Metro C, che ha appena riconfigurato la mappa della mobilità con quello per la costruzione della Stazione Amba Aradam / Ipponio, la notizia dello stanziamento di 300 milioni di euro del Governo per finanziare la tratta della metropolitana dal Colosseo a Piazza Venezia, rischia di sfumare, a cusa del comma 6 dell’articolo 16 del decreto legge “del fare” che lo vincola.


"Entro il 30 ottobre 2013 viene sottoposto al Cipe il progetto definitivo della tratta Colosseo - Piazza Venezia da finanziarsi a valere sul Fondo per le infrastrutture, a condizione che la tratta completata della stessa linea C da Pantano a Centocelle sia messa in esercizio entro il 15 ottobre 2013."

In poche parole se i lavori per il tratto della linea C da Pantano a Centocelle sforano i termini, non ci saranno i soldi per quella da Colosseo a Piazza Venezia, ovvero il penultimo tratto della fantomatica metropolitana, che non ha ancora i finanziamenti per quella che dovrebbe spingersi oltre Fori Imperiali/Colosseo.

Tutto questo mentre riguardo i tempi di realizzazione, Roma Metropolitane precisa che


“La prima tratta è la Monte Compatri/Pantano-Parco di Centocelle, con 15 stazioni. In questa tratta sono state completate le opere principali finalizzate all'avvio dei test di funzionamento del sistema, che sono attualmente in corso.

Il programma di completamento delle tratte successive già programmate, da Parco di Centocelle e Fori Imperiali/Colosseo, è attualmente in corso di revisione per quanto riguarda la definizione delle fasi relative alle prove funzionali e al pre-esercizio.

La tratta oltre Fori Imperiali/Colosseo, che completerà il Tracciato Fondamentale, non è ancora coperta da finanziamento.”

Via | Roma Metropolitane
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail