Roma, città di mezzo di Guy Tillim

Via Principe Eugenio

Ogni anno a rendere davvero straordinario un Festival come FotoGrafia, è l’occasione di confrontare lo sguardo che rivolgiamo alla nostra città, con quello di fotografi di ogni genere e stile, italiani e soprattutto stranieri.

Per questa ottava edizione di FotoGrafia possiamo beneficiare del punto di vista di un reporter sudafricano come Guy Tillim, che con la sua “Roma, città di mezzo”, in mostra alla Sala della Fontana del Palazzo delle Esposizioni fino al 2 agosto, non fotografa la Roma da cartolina ma la città che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni.

Quella di Tillim è una Roma quotidiana, quella degli scorci intravisti alla fermata dell’autobus o dietro una siepe, quella recintata o incastonata ad un crocevia, quella che osserviamo quando andiamo al lavoro, che attira la nostra attenzione quando ci fermiamo un momento.

Roma città di mezzo
Lungotevere Gianicolense Piazza dei Cinquecento Piazzale Marconi Ponte Duca d\'Aosta

Una città ricca di strati che continua ad espandersi e restaurarsi, debitrice del cinema neorealista per la luce e le atmosfere, ma soprattutto della sensibilità di un fotografo famoso per i suoi reportage sulle guerre e le tensioni civili nei paesi centrafricani, per le sue esplorazioni di villaggi e periferie urbane, che ha sviluppato una sensibilità per quei momenti magari meno sensazionali ma certamente più rivelatori dell’esistenza, ai quali dedica una personale la Galleria Extraspazio di via San Francesco di Sales, 16/a, fino al 26 giugno.

Porta Maggiore Via Giuseppe Acerbi Via Ostiense Villa Medici

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: