A proposito dell'asino che vola


Via Tor di Nona nel 1976 era un pò il simbolo del degrado del patrimonio edilizio di Roma.

Trenta anni fa i murales di via Tor di Nona inviavano un messaggio politico, un ammonimento, all'amministrazione capitolina affinchè intervenisse nel porre fine allo stato di abbandono della strada. Una strada che si trovava nel cuore del centro di Roma.

L'asino che vola, e ciò che oggi rimane di quei murales, fu opera di un gruppo che decise di rappresentare così il malumore che regnava in Via Tor di Nona. Una protesta pacifica ed efficace che fu accolta dal Comune che risanò la zona.

L'asinello resta il simbolo del movimento del 1976. E' stato restaurato, e anche una parte della barca dipinta sul muro di fronte è sopravvissuta ed è ancora visibile.

  • shares
  • Mail