Elezioni comunali Roma 2013: l'autogol di Alemanno

In un post sul suo profilo di facebook, Alemanno critica Marino usando Pisapia. “Con Marino sindaco Roma sarà come Milano”, ma chiude con una gaffe.

alemanno fb

Vi abbiamo già accennato del morbo social elettorale che "appesta" la nostra vita da cittadini sul web. Ecco un altro capitolo della saga, che sta facendo smanettare tanti addetti ai lavori, in vista del "ballottaggio coi lupi"...

Alemanno "scrive" sul suo profilo facebook:

Tra i numerosi messaggi di sostegno che continuo a ricevere, quelli che più mi hanno colpito sono dei cittadini milanesi che mi “pregano” di andare a vincere queste elezioni per non far correre il rischio a Roma di avere un sindaco le cui politiche ricalchino il “modello Pisapia”. Un sindaco disastroso, lo definiscono, che a Milano è stato solamente capace di aumentare le tasse e il costo del biglietto dei mezzi pubblici, di regolarizzare centri sociali (luoghi d’abituale spaccio), di chiudere un occhio sull’abusivismo e sull’illegalità nei campi Rom e di lasciare la metropoli allo sbando nelle mani della micro criminalità. SCEGLIERE MARINO VORREBBE DIRE SOSTANZIALMENTE ADOTTARE A ROMA IL MODELLO PISAPIA. SE I MILANESI POTESSERO, OGGI CAMBIEREBBERO SINDACO. VOI SIETE ANCORA IN TEMPO.

La "perla", per i lettori più attenti, è proprio il capital letter finale: “Se i milanesi potessero, oggi cambierebbero sindaco. Voi siete ancora in tempo”. Ma qui a Roma non è lui il sindaco?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: